Aeternitate - dal 16-7 al 9-10 2011 Bergolo (Cn) Italia

Sin dall’antichità il nocciolo e’ stato eletto a simbolo di eternità, e quindi di giovinezza, di salute e di gioia.


E’ stato considerato l’albero per eccellenza dei poeti e dei sapienti.

Il suo frutto e’ quindi un contenitore di sapienza e di saggezza interiore.

Mangiare nocciole secondo gli antichi miti procurava conoscenza delle Arti e delle Scienze.

Le Langhe mi hanno ispirato un’installazione di un tappeto di gusci di nocciole e di cinque “forme” realizzate con i rami di nocciolo, simbolo della coltivazione e dell’economia locale.

Le nocciole, mondate dalla comune materialità, sono un simbolo di nutrimento che ci eleva a più elevate virtù, di rigenerazione e di sapienza.

Nessun commento:

Posta un commento